Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

Ogni acquisto aiuta Nuovapoesia

Ogni acquisto fatto tramite questo banner aiuta Nuovapoesia

1 1 1 1 1
Scritto da Carmen Cantatore. Pubblicato in Poesie il 03 Gen 2018.
Hot 694 visualizzazioni 0 preferiti

"E quel letto così vasto,

improvvisamente ridotto, 

torna smisurato sotto il peso 
di una solitudine improvvisa.

 

Torna il pianto dello spirito
che sotto le ciglia governa,
imperturbato Amore,
ciò che dell'Amore resta."

 

Cit. Cp@


Carmen Cantatore

79 600 81

2 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Carmen Cantatore

Le sue ultime pubblicazioni:

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
  • Nessun commento trovato
FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo. (Voltaire)
Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo. (Voltaire)
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 51
  • Ospiti: 419
54 Utenti 505 Articoli 568122 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop