nuovapoesia.com

1 1 1 1 1

Accedi per votare il brano


Gradimento medio 5.00(Voti 4)
Scritto da Massimo Pacelli. Pubblicato in Poesie il 29 Gen 2018.
Hot 4619 visualizzazioni 0 preferiti

 

 

lì. È in quel luogo.

Tra i gelsi zuccherini e i rovi: la vita,

colore del cristallo. Rammaricata.

Raggomitolata quasi sopra quel cartone.

Steso, giorno e notte, a carezzare

l’angolo del portico. Asciutto.

Secco senso di dolore.

 

Assenza. Cui nessun cuore offre: giaciglio.

 

E tutto è qui ciò che m’è uscito

per rendere giustizia a un’esistenza.

 

Rapido un soffio in cima alla lanterna e

va la scelta. Tua. Tristissima fiammella

che prende tutti i fiori e lascia: nebbie.

Pittore. Ch’ha dipinto un quadro vuoto,

senza un colore, un cenno d’estro. Eterno


Massimo Pacelli

10 109 12

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Guarda tutti gli scritti di Massimo Pacelli

Le sue ultime pubblicazioni:

FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Se il proprio treno è in ritardo, la coincidenza partirà in perfetto orario.(A.Bloch, La legge di Murphy)
Se il proprio treno è in ritardo, la coincidenza partirà in perfetto orario.(A.Bloch, La legge di Murphy)

Guarda
le pagine personali

Pagine personali

Guarda le pagine personali

Pagine personali

Un po' di musica o radio?

La Playlist Nuovapoesia Ascolta la Web Radio
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 54
  • Ospiti: 507
58 Utenti 744 Articoli 2033910 Visite agli articoli 20 Web Links

Grazie da Nuovapoesia

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   Timeline