Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto e la sicurezza nella navigazione.
( Normativa europea - Decreto legislativo 69/2012 e 70/2012,  provvedimento del garante privacy  8/4/2014, gazzetta ufficiale 126 3/6/2014,  obbligo di legge dal 3/6/2015) .

La presente Cookie Policy è relativa al sito www.nuovapoesia.com (“Sito”) gestito e operato da Cristiano Sias, via G.Mazzini 48, 15060 Vignole Borbera (AL), C.F. SSICST54P05E004Z (“Cristiano  Sias").

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

Cookies tecnici

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

Tipologie di cookies utilizzati

Cookies di prima parte:
I cookies di prima parte (ovvero i cookies che appartengono al sito dell’editore che li ha creati) sono impostati dal sito web visitato dall'utente, il cui indirizzo compare nella finestra URL. L'utilizzo di tali cookies ci permette di far funzionare il sito in modo efficiente e di tracciare i modelli di comportamento dei visitatori.

Cookies di terzi:
I cookies di terzi sono impostati da un dominio differente da quello visitato dall'utente. Se un utente visita un sito e una società diversa invia l'informazione sfruttando quel sito, si è in presenza di cookies di terze parti.

Cookies di sessione:
I c.d. ‘cookies di sessione’ sono memorizzati temporaneamente e vengono cancellati quando l’utente chiude il browser. Se l’utente si registra al Sito, può utilizzare cookies che raccolgono dati personali al fine di identificare l’utente in occasione di visite successive e di facilitare l'accesso - login al Sito (per esempio conservando username e password dell’utente) e la navigazione sullo stesso. Inoltre il Sito utilizza i cookies per finalità di amministrazione del sistema. Il Sito potrebbe contenere link ad altri siti. Il Sito non ha alcun accesso o controllo su cookies, web bacon e altre tecnologie di tracciamento usate sui siti di terzi cui l’utente può accedere dal Sito, sulla disponibilità, su qualsiasi contenuto e materiale che è pubblicato o ottenuto attraverso tali siti e sulle relative modalità di trattamento dei dati personali; il Sito a questo proposito, considerata la mole di tali siti terzi, declina espressamente ogni relativa responsabilità. L’utente dovrebbe verificare la privacy policy dei siti di terzi cui accede dal Sito per conoscere le condizioni applicabili al trattamento dei dati personali poiché la Privacy Policy del Sito si applica solo al Sito come sopra definito.

Cookies persistenti:
I cookies persistenti sono memorizzati sul dispositivo degli utenti tra le sessioni del browser, consentendo di ricordare le preferenze o le azioni dell'utente in un sito. Possono essere utilizzati per diversi scopi, ad esempio per ricordare le preferenze e le scelte quando si utilizza il Sito.

Cookies essenziali:
Questi cookies sono strettamente necessari per il funzionamento del Sito. Senza l'uso di tali cookies alcune parti del Sito non funzionerebbero. Comprendono, ad esempio, i cookies che consentono di accedere in aree protette del Sito. Questi cookies non raccolgono informazioni per scopi di marketing e non possono essere disattivati.

Cookies funzionali:
Questi cookies servono a riconoscere un utente che torna a visitare il Sito. Permettono di personalizzare i contenuti e ricordate le preferenze (ad esempio, la lingua selezionata o la regione). Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l'utente. Tutte le informazioni raccolte sono anonime.

Cookies di condivisone sui Social Network:
Questi cookies facilitano la condivisione dei contenuti del sito attraverso social network quali Facebook e Twitter. Per prendere visione delle rispettive privacy e cookies policies è possibile visitare i siti web dei social networks. Nel caso di Facebook e Twitter, l'utente può visitare https://www.facebook.com/help/cookies e https://twitter.com/privacy.

Nello specifico, si riporta di seguito la lista dei principali cookies utilizzati sul Sito e relative descrizioni e funzionalità, compresa la durata temporale.

1) Tipologia di CookiePrima parte Funzionale
ProvenienzaNuovapoesia
FinalitàRecuperare le impostazioni dell'utente (salvare la sessione dell'utente e ricordare alcune impostazioni come le impostazioni di accessibilità)
DurataCookie persistente
  
2) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
ProvenienzaNuovapoesia
FinalitàMemorizzare il luogo dell'utente e ricordare le impostazioni di lingua (in forma anonima)
  
3) Tipologia di CookiePrima parte - Funzionale
ProvenienzaNuovapoesia
FinalitàPersonalizzare il contenuto della pagina a seconda del dispositivo utilizzato dall'utente, delle sue scelte e delle impostazioni (in forma anonima)


Come modificare le impostazioni sui cookies

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permette di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.

E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto dal Sito stesso.

nuovapoesia.com

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Scritto da ester. Pubblicato in Prosa il 27 Gen 2017.
Hot 510 visualizzazioni 0 piaciuti

   

    Ad Alice piace la sua casa, antica, assolata, rivolta alla vallata. Le vaste stanze comunicanti, con le porte allineate, senza corridoi. Nella sua camera il grande letto in legno, con le testate intarsiate e l’armadio a specchio, di fronte al quale Alice si prepara.

Seduta a terra, mescola in una ciotola del miele e chiara d’uovo.
Scruta attenta la sua immagine. Un corpo giovane, snello ed armonioso. Lo sguardo perso a fantasticare.
A terra un cesto largo e basso, colmo di petali dalle tinte sfumate, dal pallido color carne al rosso cupo, quelli delle sue rose, il cui profumo ha saturato l’aria. 

     Ad un tratto comincia a spogliarsi, posando gli indumenti con ordine sulla spalliera del letto, fino a restare completamente nuda. Sempre con aria assorta, si guarda di nuovo allo specchio, poi, decisa, intinge un pennello, dal pennacchio morbido e grande, nella ciotola e se lo passa sul collo, lentamente, incurvando le setole fino a lasciare sulla pelle una traccia lucida. La linea di destra e quella di sinistra si riuniscono sotto al mento, in un disegno ben chiaro nella mente di Alice.
Dal collo passa alle spalle, indugia in ghirigori sullo sterno, passa ondeggiando oltre le colline dei seni. Sul ventre crea spirali e lingue come fiamme. Poi studia allo specchio il risultato. Ora comincia a tracciare sentieri lungo le gambe, risalendo dai piedi alle ginocchia.
Si ferma nuovamente, poi riprende a salire all’interno delle cosce, diretta verso il monte del pube, quindi ai fianchi. Disegna rami lungo le braccia e raggiunge l’incavo delle ascelle, per dirigersi poi sui piccoli seni. 
Posa il pennello soddisfatta e prova qualche passo di danza. L’aria, sulla pelle ancora umida, le provoca brividi leggeri, mentre il disegno s’asciuga. Per completare l’opera si sparge con manciate di petali, che si fissano sulla pelle, catturati dalla vischiosa scia.
Ora, sfumata di palpitanti cromatismi, prende a danzare come in trance, immaginando la musica. I petali ondeggiano, ma non si staccano. 
Alice è regista di sé stessa, crea così le sue coreografie. Non ama gli scenari costruiti; preferisce la sua ampia casa, il parco. Attiva le telecamere già predisposte e la magia inizia.

Attraversa tutte le porte e continua la sua corsa in giardino, fra le aiuole stupite. 

     Lui è intento a regolare l’erba intorno ai cespugli. A torso nudo, la pelle brunita e calda per il sole. Un paio di jeans, lisi e chiarissimi, a fasciare un fisico asciutto.
Solleva un paio di volte il capo e quando la farfalla di petali si accosta, allora le sorride e sussurra:
- Fai attenzione, amore, ci sono degli attrezzi per terra. Se hai dei problemi per le riprese, chiamami: posso interrompere, se vuoi. - 
- Grazie, non sarà necessario. –

     Nel parco la nuvola di petali danzanti si confonde e si fonde coi cespugli in fiore, ne è parte integrante. Scompare dietro un’azalea per riemergere fra le ortensie. Il cupo verde dei lauri fiorisce di rosa. La ninfa di petali ha il passo lieve e sicuro; accarezza ogni tronco e s’incurva sognante verso la cima del cedro. Corre e rincorre folletti invisibili in un girotondo scandito da ritmi interni, che la accomunano al respiro della natura.
Poi rientra in casa. Nella sua camera lo specchio amplifica la magia e lei continua a volteggiare, senza uscire dal campo d’azione dell’obiettivo. La coreografia ora è perfetta e lentamente si spegne.

     Si ritrovano al tramonto. Lui esce, rilassato, dalla doccia, lei cerca invano di liberarsi dall’abito floreale ormai spento.
- Così non ce la farai mai! Vieni... – La solleva fra le braccia e l’adagia sul letto, poi, con estenuante lentezza, ripercorre con la lingua il tracciato del pennello, a dilavare miele che sa di pelle e sradicare rose.

 

......


ester

Autore: ester

39 857 42

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
3 Non mi piace0
3 1 1 1 1 1 Gradimento medio 3.00 (Voti 2)

Guarda tutti gli scritti di ester

Le sue ultime pubblicazioni:

Vota questa pubblicazione

35

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
  • Splendida quest'Alice fanciullesca capace di giocare con se stessa e il mondo che la circonda, di dare nuova collocazione a cose inusitate. Elegante, sensibile, quasi incognito erotismo in un mondo che traspare innocente e solare. E lui così preso nel rituale, così naturale nel suo recitare una realtà commediante o una commedia realistica? Brava Ester, piace assai!

  • In risposta a: Carmen Cantatore

    Quando avevo più tempo mi divertivo molto a... inventare, non certo a danzare nel parco:)
    Grazie, Carmen!

  • "Se l'Alice delle Meraviglie" fosse stata come la tua l'avrei apprezzata. Un libro che non ho mai amato, fu il secondo dopo "Le mille e una notte" e inchiodò per anni il mio mondo letterario, per fortuna poi, alle medie, incontrai una prof straordinaria tanto che aspettavo con ansia il giorno del compito in classe...
    Una volta le salì la febbre su un mio componimento :D
    Buona domenica Ester :)

    Ultima modifica commento 2 anni fa da Carmen Cantatore
  • In risposta a: Carmen Cantatore

    "Le mille e una notte" l'ho letto più volte, ma era un'edizione per ragazzi, con splendide illustrazioni e lo conservo ancora, ma l'altra Alice, come te, non l'ho mai capita e mi ha sempre spaventato. Un mondo troppo cattivo negli scherzi e io non amo quegli assurdi imprevisti: cercavo e cerco certezze!
    La faccenda del tuo componimento, magari me la spiegherai...
    I miei, almeno fino alle medie erano solo "troppo sintetico, ma corretto", capisci? Niente fantasia, non volevo raccontare nulla in quell'ambiente extra familiare :D
    Buona domenica. :)

    Ultima modifica commento 2 anni fa da ester
  • In risposta a: ester

    Si capisco perfettamente Ester.
    La mia riservatezza viaggiò con me fino a non molti anni fa, quando quello che chiamo 'il mio Mentore' tanto fece e tanto insistette che mi convinse a pubblicare e concorrere. Ebbe ragione! :)
    Quanto ai miei componimenti, essendo vergognosamente riservata (rammento le mie "merende a digiuno" incollata di schiena al muro in fondo alla classe), lavoravo ferocemente di fantasia e quel compito in particolare era impostato sulla superstizione. Raccontai di un ipotetico viaggio, in visita ad una parente molto superstiziosa dove, per una serie di fortuite quanto nefaste coincidenze, accadde di tutto e di più. In fuga dalla funesta dimora invertimmo la marcia quando un drappo nero e viola calò sul portale della villa in segno di lutto, pensammo. Invece si trattava del più efficace (secondo lei, la zia) scaramantico anti-jella che avrebbe tenuto lontano il malocchio suscitato dalle nostre involontarie e maldestre azioni di boicottaggio alla sua superstizione.
    In realtà il superstizioso era mio padre: guai incrocio di posate, pane rovesciato in tavola, specchi infranti, olio versato, sale sulla tovaglia, ecc... :D :D :D
    Ti abbraccio Ester

Domenica, 19 Maggio 2019 22:34
Domenica, 19 Maggio 2019
Oggi vi consigliamo

Guarda la pagina di
  • Sara
  • karlson oscar
  • james
  • Massimo Pacelli
  • testinga
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 54
  • Ospiti: 240
56 Utenti 459 Articoli 29 Web Links 342835 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop