Possiamo quasi dire con disincanto che siamo la nemesi allo specchio dell'uomo che invecchia. Il confronto è titanico ma noi invece di morire diventiamo ogni giorno più giovani e sani. Così abbiamo aggiornato le fondamenta della casa (il cms per i meno profani), dato un po' di colore alle mura e rinnovato mobili e elettrodomestici. Al giorno dei colori è stata affiancata la notte dei pensieri. È stato sostituito l'editor, migliorata la gestione delle immagini, aggiornato oltre la metà dei programmi, sistemato alcuni malfunzionamenti, e ci siamo anche rifatti un po' le sopraciglia. Non tutto si può aggiustare, non tutto si può cambiare. Poco traspare all'esterno, e molto ancora c'è da fare, ma "il cuore" batte già più forte, più resistente, sicuro e funzionale. In un mondo dove le rughe arrivano il giorno dopo la nascita non escludiamo neppure qualche anomalia, però sentivamo l'importanza di un segnale di presenza e continuità, con l'amore per la scrittura che ci ha sempre sostenuti anche quando..."in quel momento apparve la volpe". Così è la vita, come queste parole cominciate con una chiusura e finite con un inizio, preso a prestito da un bellissimo passaggio del piccolo principe. Il resto lo vedrete, lo farete, voi. Che possiate essere sempre principi, e principesse, dentro di voi.

Buona scrittura e un abbraccio a tutti.

(Cristiano per Nuovapoesia)

0 Non mi piace0