Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Senza me la tua voce è un assolo, è diversa dalla mia. 
Insieme sarebbero un duetto ma senza la mia voce sei e rimani un assolo che racconta con le sue ottave e le sue note solo una parte della musica. Insieme avrebbe senso il duetto mentre così non ha senso nemmeno l'assolo perché manca di pause e di picchi nel pentagramma del concerto, manca degli acuti e dei mezzi toni che mi appartengono e due assoli incompiuti non hanno motivo di musicare.
Rimane l'attesa. Il sipario che s'apre. L'ouverture che introduce. 
Il silenzio in sala turbato dal solito maldestro, ignobile, spettatore.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
1 Non mi piace0
1 1 1 1 1