Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto e la sicurezza nella navigazione.
( Normativa europea - Decreto legislativo 69/2012 e 70/2012,  provvedimento del garante privacy  8/4/2014, gazzetta ufficiale 126 3/6/2014,  obbligo di legge dal 3/6/2015) .

La presente Cookie Policy è relativa al sito www.nuovapoesia.com (“Sito”) gestito e operato da Cristiano Sias, via G.Mazzini 48, 15060 Vignole Borbera (AL), C.F. SSICST54P05E004Z (“Cristiano  Sias").

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

Cookies tecnici

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

Tipologie di cookies utilizzati

Cookies di prima parte:
I cookies di prima parte (ovvero i cookies che appartengono al sito dell’editore che li ha creati) sono impostati dal sito web visitato dall'utente, il cui indirizzo compare nella finestra URL. L'utilizzo di tali cookies ci permette di far funzionare il sito in modo efficiente e di tracciare i modelli di comportamento dei visitatori.

Cookies di terzi:
I cookies di terzi sono impostati da un dominio differente da quello visitato dall'utente. Se un utente visita un sito e una società diversa invia l'informazione sfruttando quel sito, si è in presenza di cookies di terze parti.

Cookies di sessione:
I c.d. ‘cookies di sessione’ sono memorizzati temporaneamente e vengono cancellati quando l’utente chiude il browser. Se l’utente si registra al Sito, può utilizzare cookies che raccolgono dati personali al fine di identificare l’utente in occasione di visite successive e di facilitare l'accesso - login al Sito (per esempio conservando username e password dell’utente) e la navigazione sullo stesso. Inoltre il Sito utilizza i cookies per finalità di amministrazione del sistema. Il Sito potrebbe contenere link ad altri siti. Il Sito non ha alcun accesso o controllo su cookies, web bacon e altre tecnologie di tracciamento usate sui siti di terzi cui l’utente può accedere dal Sito, sulla disponibilità, su qualsiasi contenuto e materiale che è pubblicato o ottenuto attraverso tali siti e sulle relative modalità di trattamento dei dati personali; il Sito a questo proposito, considerata la mole di tali siti terzi, declina espressamente ogni relativa responsabilità. L’utente dovrebbe verificare la privacy policy dei siti di terzi cui accede dal Sito per conoscere le condizioni applicabili al trattamento dei dati personali poiché la Privacy Policy del Sito si applica solo al Sito come sopra definito.

Cookies persistenti:
I cookies persistenti sono memorizzati sul dispositivo degli utenti tra le sessioni del browser, consentendo di ricordare le preferenze o le azioni dell'utente in un sito. Possono essere utilizzati per diversi scopi, ad esempio per ricordare le preferenze e le scelte quando si utilizza il Sito.

Cookies essenziali:
Questi cookies sono strettamente necessari per il funzionamento del Sito. Senza l'uso di tali cookies alcune parti del Sito non funzionerebbero. Comprendono, ad esempio, i cookies che consentono di accedere in aree protette del Sito. Questi cookies non raccolgono informazioni per scopi di marketing e non possono essere disattivati.

Cookies funzionali:
Questi cookies servono a riconoscere un utente che torna a visitare il Sito. Permettono di personalizzare i contenuti e ricordate le preferenze (ad esempio, la lingua selezionata o la regione). Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l'utente. Tutte le informazioni raccolte sono anonime.

Cookies di condivisone sui Social Network:
Questi cookies facilitano la condivisione dei contenuti del sito attraverso social network quali Facebook e Twitter. Per prendere visione delle rispettive privacy e cookies policies è possibile visitare i siti web dei social networks. Nel caso di Facebook e Twitter, l'utente può visitare https://www.facebook.com/help/cookies e https://twitter.com/privacy.

Nello specifico, si riporta di seguito la lista dei principali cookies utilizzati sul Sito e relative descrizioni e funzionalità, compresa la durata temporale.

1) Tipologia di CookiePrima parte Funzionale
ProvenienzaNuovapoesia
FinalitàRecuperare le impostazioni dell'utente (salvare la sessione dell'utente e ricordare alcune impostazioni come le impostazioni di accessibilità)
DurataCookie persistente
  
2) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
ProvenienzaNuovapoesia
FinalitàMemorizzare il luogo dell'utente e ricordare le impostazioni di lingua (in forma anonima)
  
3) Tipologia di CookiePrima parte - Funzionale
ProvenienzaNuovapoesia
FinalitàPersonalizzare il contenuto della pagina a seconda del dispositivo utilizzato dall'utente, delle sue scelte e delle impostazioni (in forma anonima)


Come modificare le impostazioni sui cookies

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permette di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.

E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto dal Sito stesso.

nuovapoesia.com

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Scritto da Carmen Cantatore. Pubblicato in Prosa il 25 Gen 2017.
Hot 553 visualizzazioni 0 piaciuti

 

La vita in un aeroporto militare è alquanto prevedibile, tutto è scandito da regole e orari rigidi come il marmo. Ogni giorno porta con sé un bagaglio di prevedibilità e una piccola scorta di sorprese che sbircia da dietro l'angolo del divenire!

Finché arrivò il momento anche per lei. Da giorni rimaneva tranquilla, distesa nel suo angolo preferito, un po' sorniona e un po' furbacchiona, fingendo una stanchezza che non c'era.

Il maresciallo l'aveva osservata per un po' considerando il suo passo appesantito e prestava attenzione ai minimi segni di cambiamenti ma lei, un po' sbuffando e un po' sonnecchiando, non lo degnava di uno sguardo.

Poi un giorno fu presa dall'agitazione, si girava e rigirava senza riuscire a trovare una posizione comoda e lanciava brevi sguardi colmi di inquietudine. Il maresciallo comprese. Si procurò delle coperte morbide e calde piazzandole accanto a lei che con gli occhi ringraziò. Non passò molto quando il primo corpicino prese possesso del nuovo giaciglio, uno alla volta tutti e nove i piccoli videro la luce mugolando incerti tra il richiamo e il pianto.

Il maresciallo attese paziente che ogni faccenda si compisse e quando si avvicinò alla neo madre venne accolto da uno sguardo compiaciuto e rassicurante, stavano benone tutti e poppavano che era un piacere!

Passarono alcune settimane, i cuccioli crescevano a vista d'occhio e conquistarono l'affetto dei più tanto che, una volta svezzati, trovarono famiglie accoglienti pronte ad adottarli...

Ne rimase uno, scodinzolante e festoso come tutti i cucciolotti, affettuoso e pieno di vitalità.

La madre aveva ripreso la punta ai conigli che invadevano l'aeroporto  ma il piccolo ancora non la seguiva nelle sue battute di caccia finché una sera attese scodinzolando invano.

Anche il maresciallo attese, per lunghi giorni sperò che sarebbe tornata, affettuosa come sempre. 

Intanto l'ultimo rimasto cominciava ad intristirsi e il maresciallo, intenerito, lo prese per condurlo al suo alloggio. Predispose uno scatolone, ampio e asciutto, rivestito delle coperte che conservavano ancora 'odore di mamma'. Lentamente l'abitudine si fece strada e la malinconia soggiacque alla serenità dentro gli splendidi occhi color cioccolato del  pastore tedesco.

Aveva le orecchie dritte, sempre in ascolto, pronte e attente ad ogni minimo rumore e si legò indissolubilmente al suo padrone.

Il maresciallo seguì attentamente i progressi della nuova recluta. Docilmente imparò le regole fondamentali della convivenza in caserma e l'idillio ebbe inizio.

In breve il cane divenne l'ombra del maresciallo e non v'era zona aeroportuale che gli fosse interdetta. Lasciarlo fuori era un castigo, inutile precludergli l'ingresso, ovunque.

Più il tempo passava e più il legame col maresciallo si rafforzava, era sufficiente un movimento impercettibile e l'amico fedele scattava sull'attenti, in attesa del comando.

Anche a riposo gli occhi di Cicciuzzo non perdevano di vista il maresciallo e controllavano ogni minimo gesto, il muso seguiva i movimenti delle sue mani e dallo sguardo tracimava la sua bellissima anima.

Poi, come sempre in agguato, anche il giorno più triste giunse. Si annunciò   sotto le mentite spoglie di una missione in un paese lontano, in una zona teatro di scaramucce militari. Due anni di vita insieme avevano cementato un rapporto già simbiotico ma per il suo bene l'amico fedele doveva rimanere in Italia.

Come separarsene?

La soluzione meno dolorosa si presentò tramite un collega. Un parco naturale custodito da giovani volontari che si preoccupavano di tutelarne i confini. Libero tra i liberi, forse avrebbe trovato pace al doloroso distacco che sarebbe avvenuto di lì a breve.

E così fu.

Successivamente tornò, il maresciallo, tornò per sincerarsi della buona salute del suo compagno ma fu dolore aggiunto ad altro dolore.

Eppure qualcuno ebbe a dire: "Era solo un cane."

Decise, il maresciallo, di non rinnovare ancora il dolore con inutili ritorni e attese, malinconico, la partenza stabilita.

Nessun altro Amore entrò più nella vita del militare.


Carmen Cantatore

Autore: Carmen Cantatore

70 549 71

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
1 Non mi piace0
1 1 1 1 1

Guarda tutti gli scritti di Carmen Cantatore

Vota questa pubblicazione

05

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
  • Commuovente e dolce. La vita di un militare è comunque difficile, per tutta la famiglia, ma in questo caso la famiglia era tutta lì: un uomo e il suo amico.

  • E io adoro quell'Uomo che ammiro e ascolto con profondo affetto. Un Uomo che ha sempre mostrato una corazza protettiva, una distanza difensiva dalle emozioni, un proteggersi che ho verificato in molte occasioni, un atteggiamento che nasconde dolori e ferite profonde che solo una sorella può comprendere...
    Io vivo anche della sua luce riflessa...
    Grazie Ester

  • Il tuo racconto su Cicciuzzo mi ha coinvolto e emozionato fino alle ultime righe. Ma cosa è successo al cane? (sono dura di comprendonio, scusa). E' scappato per cercare il padrone? Si è lasciato morire di dolore? E' stato ucciso?. Ciao Gisella

  • Buongiorno Gisella, ti ringrazio per il commento, hai colto ciò che ho voluto trasmettere.
    Cicciuzzo non è stato ucciso, non è morto di dolore, non si è lasciato morire, mio fratello ha compreso che non avrebbe potuto riprenderlo con sé e ha ritenuto che interrompendo le visite avrebbe permesso al cane di rimarginare la ferita del distacco. E così è stato, ha vissuto in un parco naturale nel veronese con altri animali protetti sotto la sorveglianza dei volontari. Da allora, però, sono passati più di vent'anni, il suo umano ha vissuto in molti luoghi del pianeta e per lunghi periodi. Un giorno gli chiesi del fedele compagno e mi rispose che preferiva non sapere per non soffrire. Di certo era informato che, elaborato il distacco, il cane ha vissuto tranquillo.
    Anche il mio animo si turba ogni volta che lo penso, mi consola pensare questo.
    A preso leggerci, Carmen

Domenica, 15 Dicembre 2019 06:12
Domenica, 15 Dicembre 2019
Ti regalerò il mio vestito di ghiaccio d'acqua di tempesta per trascinarti con me nell'abbraccio delle onde. (C.Sias)

  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 64
  • Ospiti: 324
66 Utenti 503 Articoli 30 Web Links 430010 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop