nuovapoesia.com Scrittori e Poeti del Web

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1

Accedi per votare il brano


Gradimento medio 5.00(Voti 1)
Scritto da Francesco Marco Narrastrofe. Pubblicato in Poesie il 12 Mag 2016.
Hot 3007 visualizzazioni 0 preferiti

Friggono, tra loro distanti,
magri filari di lampioni.
S'inarcano come amanti,
curve colonne, inchinar costellazioni.

Fronde notturne bisbigliano
sussurri corvini al vento.
In altra lingua intrecciano,
brezza e segreti del firmamento.

Campanile abbaia periferia
lui il signore, l'altra silente.
Spira un brivido l'anima mia,
se tutto ascolto, nessuno mi sente.

E mi scorgo piccolo o niente,
felpar passi su cortili viventi.
Ma grida un graffiar stridente,
e un frenar di bici mi rivela ai presenti.


Francesco Marco Narrastrofe

61 352 64

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Guarda tutti gli scritti di Francesco Marco Narrastrofe

FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Se il proprio treno è in ritardo, la coincidenza partirà in perfetto orario.(A.Bloch, La legge di Murphy)
Se il proprio treno è in ritardo, la coincidenza partirà in perfetto orario.(A.Bloch, La legge di Murphy)
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 54
  • Ospiti: 496
58 Utenti 744 Articoli 2033889 Visite agli articoli 20 Web Links

Grazie da Nuovapoesia

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   Timeline