nuovapoesia.com Scrittori e Poeti del Web

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1

Accedi per votare il brano


Gradimento medio 0.00(Voti 0)
Scritto da Cristiano Sias. Pubblicato in Poesie il 06 Mar 2023.
Hot 409 visualizzazioni 0 preferiti

Non passa più
langue in me la voce stantia
trent'anni morir mi basta
in vino celeste e rosso cielo
al caldo tepore dell'anima mia.
Laggiù non muovono bandiere al vento
scuoton le foglie il loro sprone immane
il golpe d'inverno tace
ghiaccio di pallido cuore
dell'antico rifugio consiglio
aspetta.
Non torna più
l'idea di pane della nebbia d'ieri
l'eterno brina i miei occhi velati
soli, giocar ci basta
ricordi immolar al fuoco e al sangue
d'invocare gatti sui tetti
senza proferir parole.
Primi all'inizio
del sole incantati
qui ci fermammo
ma d'ogni sole il profumo mi guasta
questa noiosa tetra compagnia
oggi incontrata
ieri ai lampi e giochi dedicata
domani, solitudine
sovrasta.

 

(dalla raccolta  "Sogni reali")


Cristiano Sias

73 1051 79

  • 1
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Guarda tutti gli scritti di Cristiano Sias

Le sue ultime pubblicazioni:

FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Da soli si va più veloci, insieme si va più lontano. (Proverbio Africano)
Da soli si va più veloci, insieme si va più lontano. (Proverbio Africano)
A Carmelo piace il commento su Riflessione
Cristiano Sias ha commentato Riflessione
A Carmelo piace il commento su Nero d'inchiostro
Carmelo ha risposto al commento 1249 su Zero letterario
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 54
  • Ospiti: 92
58 Utenti 734 Articoli 1559501 Visite agli articoli 20 Web Links

Grazie da Nuovapoesia

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   Timeline