nuovapoesia.com Scrittori e Poeti del Web

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1

Accedi per votare il brano


Gradimento medio 5.00(Voti 1)
Scritto da Gisella Ruzzu. Pubblicato in Poesie il 22 Gen 2023.
Hot 504 visualizzazioni 0 preferiti

Cerco la rabbia che ho smarrito
lungo la strada della vita.
Mi era compagna quando stavo,
con mille e mille altri, nei margini.
Ci sovrastava l'arroganza
di chi poteva, di chi aveva
di più. E neppure si era amici
nel ribollire di dissenso.
"Divide et impera": efficace
da sempre. Poi ho lasciato i margini,
ma non la rabbia: mi occorreva
per non lasciarmi uniformare.
Sono rimasta a lato. Il posto
non lo sentivo mio, davvero.
Si sono spenti quegli ardori.
Ora non vale più che avvampi
per me medesima. Ma frugo
sotto la cenere del tempo
per riesumare quella rabbia,
sicura che arda come brace
ansiosa di essere attizzata
di nuovo contro le storture.


Gisella Ruzzu

21 113 23

  • 1
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Guarda tutti gli scritti di Gisella Ruzzu

Le sue ultime pubblicazioni:

FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



A michela piace il commento su Tempo sospeso
A Cristiano Sias piace il commento su L'assoluto
Primum vivere, deinde philosophari. (Aristotele)
Primum vivere, deinde philosophari. (Aristotele)
A michela piace il commento su Tempo sospeso
A Cristiano Sias piace il commento su L'assoluto
A Carmelo piace il commento su Riflessione
Cristiano Sias ha commentato Riflessione
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 54
  • Ospiti: 342
58 Utenti 742 Articoli 1876296 Visite agli articoli 20 Web Links

Grazie da Nuovapoesia

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   Timeline