nuovapoesia.com Scrittori e Poeti del Web

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1

Accedi per votare il brano


Gradimento medio 0.00(Voti 0)
Scritto da michela. Pubblicato in Poesie il 01 Nov 2022.
Hot 943 visualizzazioni 1 preferiti

 

Il vento, giullare d’inverno

deve ancora imparare

a volare sull’onda

che disordinata s’infrange

 

e ignorando i rossi tramonti

cade precipitando

sulla sabbia in letargo.

 

Il silenzio eremita, arido

come i semi che stringe

in mano, ora sonnecchia.

 

Ho chiesto a Dio perché

mi fa amare di fronte

al mare, ma sul viso

raccolgo solo sale.

 


michela

72 594 75

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Guarda tutti gli scritti di michela

Le sue ultime pubblicazioni:

FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



A michela piace il commento su Tempo sospeso
A Cristiano Sias piace il commento su L'assoluto
Iniuriam qui facturus est, iam facit. (Seneca)
Iniuriam qui facturus est, iam facit. (Seneca)
A michela piace il commento su Tempo sospeso
A Cristiano Sias piace il commento su L'assoluto
A Carmelo piace il commento su Riflessione
Cristiano Sias ha commentato Riflessione
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 54
  • Ospiti: 580
58 Utenti 738 Articoli 1635828 Visite agli articoli 20 Web Links

Grazie da Nuovapoesia

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   Timeline