nuovapoesia.com Scrittori e Poeti del Web

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1

Accedi per votare il brano


Gradimento medio 4.00(Voti 1)
Scritto da michela. Pubblicato in Poesie il 04 Ott 2022.
Hot 1762 visualizzazioni 0 preferiti

Il canto delle cicale frantuma

solitudini e i desideri piano

scemano e planano tra il vuoto e l’alba.

 

Non dorme più l’ibiscus in giardino

dove si radicano nella notte

senza dimora nostalgie fragranti.

 

Con la lucciola ansiosa di magie

il tempo incerto va su itinerari

bui di indifferenti soli spenti.

 

Tintinnano le luci di lontani

sguardi ma l’eco sfuma naufragando

e nel silenzio è fredda brina in libera

 

caduta su due mani nude all’alba

mentre la notte va e l’aurora rotola

in un cesto di nome indifferenza.

 


michela

73 605 77

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Guarda tutti gli scritti di michela

Le sue ultime pubblicazioni:

FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Non permettere alle tue ferite di trasformarti in qualcuno che non sei. (P.Coelho)
Non permettere alle tue ferite di trasformarti in qualcuno che non sei. (P.Coelho)
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 54
  • Ospiti: 244
58 Utenti 743 Articoli 1942232 Visite agli articoli 20 Web Links

Grazie da Nuovapoesia

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   Timeline