nuovapoesia.com Scrittori e Poeti del Web

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1

Accedi per votare il brano


Gradimento medio 5.00(Voti 1)
Scritto da Cristiano Sias. Pubblicato in Poesie il 10 Apr 2022.
Hot 2434 visualizzazioni 0 preferiti

Venivo qui una volta
quando il sole era basso
i rumori lontani
i turisti andati via
con te per mano
dove non veniva nessuno
per le troppe alghe, dicevano
in quel profumo intenso
il sale sulla pelle umida
e c’era un vecchio
seduto sullo scoglio
con i capelli bianchi
non ci guarda, non guardiamolo
ma chissà cosa pensa
chissà cosa fa laggiù
osservando il mare
prima di dimenticare tutto
fra le tue carezze
e non volevo nient’altro.

I ragazzi si baciano
con il sole basso
sono felici
tenendosi per mano
seduto sullo scoglio
osservo il mare
non mi guardano, non li guardo
la mano sulla fronte
scorre i capelli bianchi
sento il sale sulla pelle umida
la musica delle alghe
i rumori lontani
e quel profumo acre
i colori delle onde
non penso a nulla
non so cosa ci faccio qui
dimentico tutto
mi carezza il vento
e non voglio nient’altro.


Cristiano Sias

73 1056 79

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Guarda tutti gli scritti di Cristiano Sias

Le sue ultime pubblicazioni:

FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Non permettere alle tue ferite di trasformarti in qualcuno che non sei. (P.Coelho)
Non permettere alle tue ferite di trasformarti in qualcuno che non sei. (P.Coelho)
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 54
  • Ospiti: 153
58 Utenti 743 Articoli 1942461 Visite agli articoli 20 Web Links

Grazie da Nuovapoesia

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   Timeline