Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

nuovapoesia.com


La libreria più grande del mondo!


La libreria più grande del mondo!


La libreria più grande del mondo!

1 1 1 1 1
Scritto da Cristiano Sias. Pubblicato in Poesie il 10 Apr 2022.
146 visualizzazioni 0 preferiti

Venivo qui una volta
quando il sole era basso
i rumori lontani
i turisti andati via
con te per mano
dove non veniva nessuno
per le troppe alghe, dicevano
in quel profumo intenso
il sale sulla pelle umida
e c’era un vecchio
seduto sullo scoglio
con i capelli bianchi
non ci guarda, non guardiamolo
ma chissà cosa pensa
chissà cosa fa laggiù
osservando il mare
prima di dimenticare tutto
fra le tue carezze
e non volevo nient’altro.

I ragazzi si baciano
con il sole basso
sono felici
tenendosi per mano
seduto sullo scoglio
osservo il mare
non mi guardano, non li guardo
la mano sulla fronte
scorre i capelli bianchi
sento il sale sulla pelle umida
la musica delle alghe
i rumori lontani
e quel profumo acre
i colori delle onde
non penso a nulla
non so cosa ci faccio qui
dimentico tutto
mi carezza il vento
e non voglio nient’altro.


Cristiano Sias

52 614 57

2 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Cristiano Sias

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Perder tempo a chi più sa, più spiace. (Dante)
Perder tempo a chi più sa, più spiace. (Dante)
  • Nessun messaggio da mostrare.
  • Utenti Online: 1
  • Utenti Offline: 52
  • Ospiti: 179
54 Utenti 527 Articoli 829451 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop