Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1
Scritto da Antonio Balia. Pubblicato in Poesie il 31 Ott 2019.
Hot 721 visualizzazioni 0 preferiti

Emergeva dal profondo; 
chi mai sarà? Si domandava. 
Un sussurro gli diceva: 
l’amore amerai. 
Ogni sua parte scompariva 
con la voce navigava 
dialogando con amore 
di quell’amor s’innamorava. 
Con amore l’abbracciava 
quel tepore lo dissolveva 
per quell’amore straordinario
amor dava e riceveva. 
Con l’amante dell’amore 
soavemente si fondeva; 
stanno insieme?

Son l’amore? 
In quell’abbraccio si perdeva. 
Dal silenzio del profondo 
nuovamente è disegnato; 
quell’approccio in altro mondo 
corpo e cuore ha trasformato. 
Dall’amore risorgente 
per la morte della vita 
con la cima del profondo 
e dal profondo: per la gente. 
L’amore dell’amato ama l’amante 
l’amante ama l’amato. 
Dall’intervento trasformante 
entrambi sono amanti dell’amato. 
Viaggiando nell’amore 
all’amore son sposati 
sono amanti dell’amato
“Amanti degli amanti e non amanti”. 

 


Antonio Balia

Autore: Antonio Balia

20 91 21

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
0 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Antonio Balia

Le sue ultime pubblicazioni:

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
  • Nessun commento trovato
Qualcuno sulla pagina del mare traccia un segno di vita, figge un punto. Raramente qualche gabbiano appare. (M.Luzi)
Qualcuno sulla pagina del mare traccia un segno di vita, figge un punto. Raramente qualche gabbiano appare. (M.Luzi)
ester - ha risposto al commento n. 727 di La Notte
  • Utenti Online: 2
  • Utenti Offline: 48
  • Ospiti: 412
50 Utenti 492 Articoli 495347 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop