Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

nuovapoesia.com


La libreria più grande del mondo!


La libreria più grande del mondo!

1 1 1 1 1
Scritto da Carmen Cantatore. Pubblicato in Poesie il 26 Mag 2019.
Hot 1250 visualizzazioni 0 preferiti

Sepolta nella roccia,

cattedrale d'antichi graniti,

rossa di soli

e furiosa di venti,

di spazi silenti d'intorno.

E così io sono.

Arenaria!

Ho rocce di scordanze in fondo.

Ho venti di pensieri traditi.

Ho eclissi di soli e di lune.

Ho astri splendenti.

Ho graniti scolpiti e pungenti,

sulla pelle tracciano solchi: ricordi.

Sbiaditi.

Cattedrale d'antichi momenti,

momenti caduti nel vuoto.

Caduti col fragore del dolore,

dentro carni graffiate d'artigli.

Caduti col fragore dell'Amore,

dentro suoni di sonni scaduti.

Graffiti di intemperie battenti.

Graffiti di tempeste furenti.


Carmen Cantatore

84 652 83

3 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Carmen Cantatore

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
  • Nessun commento trovato
FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Occhio per occhio...e il mondo diventa cieco. (Gandhi)
Occhio per occhio...e il mondo diventa cieco. (Gandhi)
  • Utenti Online: 4
  • Utenti Offline: 52
  • Ospiti: 145
55 Utenti 545 Articoli 847309 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop