Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

Ogni acquisto aiuta Nuovapoesia

Ogni acquisto fatto tramite questo banner aiuta Nuovapoesia

1 1 1 1 1
Scritto da Antonio Balia. Pubblicato in Poesie il 24 Gen 2019.
Hot 827 visualizzazioni 0 preferiti

S’immerge
l'intorno scompare
e foglie vede sfilare in rami agitati.

Diventano cerchio di punti e colori 
che in parte col nero contrastano opposto
dell’essere vago che non riconosce
dato lo strano moto impellente
che d’improvviso come trafitto
si svuota, e più grande diventa!

Mentre i colori sfuggenti lo adornano 
in cerca di sbocchi che forse non ha;
verso qualcosa volgono all’alto 
in bianco, piccolo cerchio

dove risiedono bricioli neri
in volto d’eterno dilemma dell’uomo
che cerca d’imporsi con ciò che promana
incutendo timore agli occhi sbarrati.

Implorante è così perché non sussista
e coi nervi del viso l’infame natura
diverso colore gli manifesta.

Ma si proietta per farlo sparire
e con empia potenza sul povero ingrato
che non demorde all’essenza deviante
così che più rosso diventa
mentre nel buio si rappresenta;

sguardo non teme confronto!

Il volto contorce, s’infiamma
e in fumo s’innalza.

Le forme riprendono antiche ragioni.


Antonio Balia

23 118 25

0 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Antonio Balia

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
  • Nessun commento trovato
FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



L’arte è magìa liberata dalla menzogna di essere verità. (Adorno)
L’arte è magìa liberata dalla menzogna di essere verità. (Adorno)
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 51
  • Ospiti: 4,538
54 Utenti 506 Articoli 597413 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop