Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

Ogni acquisto aiuta Nuovapoesia

Ogni acquisto fatto tramite questo banner aiuta Nuovapoesia

1 1 1 1 1
Scritto da Francesco Marco Narrastrofe. Pubblicato in Poesie il 14 Mar 2018.
Hot 1047 visualizzazioni 0 preferiti

Uomo perché non morto,
come se non bastasse.
Conforto in brevi parole di stesse cataste, parole bagasce.

Uomo come il vero 
gioca tre vite da serio.
Uomo tacere tremendo confeziona creature magnifiche intorno.

Fermo come duomo 
piange lamenti dentro,
che piove, lo senti nel gesto d’abbraccio, il cader, dal suono.

Uomo, mi cerco, lo sono.
L’anima desta ancora.
Fermo al movimento fisico intorno, sul fondo fango e tramonti, casa che tenta dimora.

-----------------------------------------
Tutti i diritti riservati a chiunque
F.M.Narrastrofe@2018@


Francesco Marco Narrastrofe

15 62 17

0 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Francesco Marco Narrastrofe

Le sue ultime pubblicazioni:

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
  • Nessun commento trovato
FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo. (Voltaire)
Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo. (Voltaire)
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 52
  • Ospiti: 275
59 Utenti 510 Articoli 738492 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop