Sospinto sul filo che scorre davanti

puntuale si ritrova col gomitolo che innesta le contrade

per racchiudersi nel buio del cerchio all’istante.

E nel canto che s’innalza incandescente

felici di potersi ritrovare

nei grani di fuoco

del fiume, che tutto travolge!

E alle innate ragioni del flusso

solo protende

trarre alimento, per dare vigore alla voce

dell’altro, che al tono si fonde, l’accoglie

e non sente!

E procede comunque impetuoso

insieme ai rifiuti melmosi alla foce

impegnata al rinforzo dell’onda che a monte vorrebbe tornare

riprendere posto all’ascolto di ciò che gli scorre!

Mentre tempesta prosegue annientando ritorno

in lunghissima scia s’inoltra nel mare!

 

1 Non mi piace0