nuovapoesia.com Scrittori e Poeti del Web

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1

Accedi per votare il brano


Gradimento medio 5.00(Voti 3)
Scritto da Massimo Pacelli. Pubblicato in Poesie il 27 Gen 2018.
Hot 4140 visualizzazioni 0 preferiti

 

aHh,

è il suono del pollice.

E dell’indice.

Che premono sugli occhi. Chiusi

“mioDddio” dicendo,

in quella poca pace

della danza senza suoni.

Se ne va intanto il mondo

per la sua strada inattesa

tra ‘l nero e l’accecante bagliore

mentre tu pensi e ripensi al profumo

di quell’intima rosa scarlatta

e rivivi il sapore delle gocce dorate del miele,

ore sparse sul campo erboso

d’un laico memoriale.

Il suono del pollice.

E dell’indice.

Che premono sugli occhi. Chiusi,

ti dice del sole. Che rende la notte

assai più dolorosa,

“mioDddio” pensando

in quella falsa pace

al luogo che raccoglie le ipotesi sfiorite.

E se ne va intanto il tempo,

perdendosi nell’universo

per la via dei sogni senza storia.

Ma sa, la poesia

- che ha riccioli biondi e vede e guarda

il mare e allevia i giorni tristi e l’improfuma -

che sta sul foglio in cui il poeta

al sangue suo di versi s’abbandona:

Eterna


Massimo Pacelli

10 109 12

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Guarda tutti gli scritti di Massimo Pacelli

Le sue ultime pubblicazioni:

FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Se il proprio treno è in ritardo, la coincidenza partirà in perfetto orario.(A.Bloch, La legge di Murphy)
Se il proprio treno è in ritardo, la coincidenza partirà in perfetto orario.(A.Bloch, La legge di Murphy)
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 54
  • Ospiti: 531
58 Utenti 744 Articoli 2033693 Visite agli articoli 20 Web Links

Grazie da Nuovapoesia

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   Timeline