nuovapoesia.com Scrittori e Poeti del Web

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1

Accedi per votare il brano


Gradimento medio 0.00(Voti 0)
Scritto da Carmen Cantatore. Pubblicato in Poesie il 05 Dic 2017.
Hot 2313 visualizzazioni 0 preferiti

Occhi dolcissimi, velati di assenza,

vuote le labbra senza memoria.

I lemmi sciancati dal senso incompreso

e l'azzurro di mare in tumulto di cuore.

Come uno straccio, cappotto dimentico,

ingombra il letto senza turbare.

Ti guardo, leggo le pieghe dei lustri d'anni

che dentro la mente han lasciato immondi danni.

Sorridi al mio nulla che tempesta nel cuore

mi piange la mente leggendo l'Amore.

Mi scuote lo spirito spento

in questi versi senza colore

e non posso evitare il tondo languore,

per me, per lei, per sordo Dolore,

pianto d'occhi e pianto d'afrore

morde l'addome il composto dolere.


Carmen Cantatore

95 841 97

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Guarda tutti gli scritti di Carmen Cantatore

FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



A michela piace il commento su Tempo sospeso
A Cristiano Sias piace il commento su L'assoluto
Primum vivere, deinde philosophari. (Aristotele)
Primum vivere, deinde philosophari. (Aristotele)
A michela piace il commento su Tempo sospeso
A Cristiano Sias piace il commento su L'assoluto
A Carmelo piace il commento su Riflessione
Cristiano Sias ha commentato Riflessione
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 54
  • Ospiti: 342
58 Utenti 742 Articoli 1876296 Visite agli articoli 20 Web Links

Grazie da Nuovapoesia

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   Timeline