nuovapoesia.com


La libreria più grande del mondo!


La libreria più grande del mondo!

1 1 1 1 1
Scritto da Carmen Cantatore. Pubblicato in Poesie il 10 Giu 2017.
Hot 1191 visualizzazioni 0 preferiti

Amor di sensi turgido

tracimò il seme tuo sul mio ventre.

Prigionieri ora più non siamo!

Del tetro inganno crollar vidi

la torre, mura di tensione!

In quale oscuro antro

ho confinato gli anni miei

degli ultimi decenni?

Ruppe all'incantesimo d'Amore mio,

fu sepolto tra radicar d'ulivi

e Getsemani d'onori.

I drappi della notte piamente stesero

veli d'emozioni su balconi accesi

e più non sarà fosco lamento

del cuore e del patimento.

Gli anni che verranno

ad una ad una, le spine del rimpianto

dal putrido giardino,

con doglie, caveranno.


Carmen Cantatore

84 658 84

0 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Carmen Cantatore

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
  • Nessun commento trovato
FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Il cuore ha ragioni che la ragione non conosce. (B.Pascal)
Il cuore ha ragioni che la ragione non conosce. (B.Pascal)
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 53
  • Ospiti: 159
55 Utenti 546 Articoli 851314 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   

Cambia l'aspetto chiaro/scuro