Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

origini.png

La verità arrivava sempre da est
dopo l'annuncio del tenue chiarore
che nel rispetto inchinava ogni suono.
Ma nell'attesa di quel dolce inganno
dei silenzi a sfumare su crescenti
cime e pietose ugge celanti il sud
e il fiato della notte, dove ancor
mi nascondo, esibendosi ombre ignare
dell'empietà del mio sguardo, là dove
il pensier m'è più caro, io mi fermo.
E come vera amicizia conforta
così ogni dubbio coloro, e accostando
intorno il bello e i confusi ricordi,
e il lento spegnersi, e l'amor diviso
e l'attesa di te , i passi riprendo,
uno a uno, lieti d'essere ciascuno
la meta, grato a ogni alito di vento.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
4 Non mi piace0
5 1 1 1 1 1 Gradimento medio 5.00 (Voti 1)