Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

nuovapoesia.com

5 1 1 1 1 1 Gradimento medio 5.00 (Voti 1)
Scritto da Cristiano Sias. Pubblicato in Poesie il 07 Dic 2016.
Hot 2028 visualizzazioni 0 preferiti

puntievirgole.png

Siamo punti fermi
in perenne movimento,
baluardi inamovibili nel tempo,
statue trasportate su navi fantasma
abbandonate nell'immensità del mare,
punti e virgole operai
nella vita che ci è toccata,
piccole pause di piacere
fra intelligenza e stupidità,
virgole senza età, che non si fermano mai,
e solai di parole, privi di verginità.

Siamo punti esclamativi
murati vivi con gli occhiali da sole,
con un solarium per il calore
e una crema per le nostre rughe
fra rincorse e fughe, salti o niente
chiusi come acciughe, in uno stagno.

Punti di domanda variopinti
come rossetti e fondotinta vivaci
che lasciano tutti di stucco, rata dopo rata,
fino all'ultimo trucco o un incontro
in cui qualcuno ci dice: mi piaci,
rinchiusi nell'ovatta dentro al bagno
per rinnovarci sempre e fuggire dal sacco
prima del prossimo smacco.

E quando saranno immagini quelle linee,
dentro altre immagini cercheremo l'infinito.
E quando capiremo che non era il nostro mondo
scopriremo un altro specchio dentro lo specchio.
E se ci accorgeremo di non essere un riflesso
minuscoli e vicini ci guarderemo in fondo.
Ma non saremo mai quel baratro di occhi
roteanti su di noi impotenti e irraggiungibili,
saremo occhi senza fondo, un mondo senza specchi
una poesia incompleta, come questa.

Saremo l'infinito che non conosciamo
ricominciando a vivere un'altra volta
alla ricerca di punti di riferimento
di una virgola di santità
di una nuova festa.


Cristiano Sias

Autore: Cristiano Sias

41 469 45

prova
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
7 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Cristiano Sias

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
Qualcuno sulla pagina del mare traccia un segno di vita, figge un punto. Raramente qualche gabbiano appare. (M.Luzi)
Qualcuno sulla pagina del mare traccia un segno di vita, figge un punto. Raramente qualche gabbiano appare. (M.Luzi)
ester - ha risposto al commento n. 727 di La Notte
  • Utenti Online: 3
  • Utenti Offline: 47
  • Ospiti: 706
50 Utenti 491 Articoli 494959 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop