Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

nuovapoesia.com

4 1 1 1 1 1 Gradimento medio 4.00 (Voti 1)
Scritto da Gianfranco Pasanisi. Pubblicato in Poesie il 02 Dic 2016.
Hot 790 visualizzazioni 0 preferiti

Quando

sul versante

dell’oblio

si appanneranno

i ricordi

e cateratte

di immagini

e di memoria

saran gli ultimi

residui,

scaverò

nel cumulo

delle macerie

e come cane

che esuma l’osso,

farò riemergere

i miei eterni

amori.

Quegli avanzi

di vita

saran

la mia consolazione                          


Gianfranco Pasanisi

Autore: Gianfranco Pasanisi

53 175 55

2 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Gianfranco Pasanisi

Le sue ultime pubblicazioni:

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
  • Ti dirò, la poesia mi ha piacevolmente sorpreso, quegli amori sotto terra come ossi o tesori preziosi da conservare sono presentati con delicatezza in una metafora rara e questo qualifica il brano e il poeta che rinasce sempre nei suoi versi come una fenice, malgrado tutto. Avanzi, o risparmi dell'anima? Ognuno saprà dare la sua risposta. Non amo molto le tronche, che uso anch'io ma con molta parsimonia, soprattutto quando aiutano la scorrevolezza del brano, perché un brano troppo scorrevole, senza neanche un minuscolo bouton de beauté, a volte ne perde, ma questa è una mia personalissima convinzione che si arrende solo davanti alla ricerca della perfezione metrica e in rima. Bel riletto, ciao.

FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Iniuriam qui facturus est, iam facit. (Seneca)
Iniuriam qui facturus est, iam facit. (Seneca)
Carmen Cantatore - ha risposto al commento n. 731 di Morgana
ester - Ha commentato Morgana
  • Utenti Online: 3
  • Utenti Offline: 49
  • Ospiti: 189
51 Utenti 495 Articoli 511050 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop