Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

Ogni acquisto aiuta Nuovapoesia

Ogni acquisto fatto tramite questo banner aiuta Nuovapoesia

5 1 1 1 1 1 Gradimento medio 5.00 (Voti 1)
Scritto da Carmen Cantatore. Pubblicato in Poesie il 06 Nov 2016.
Hot 1095 visualizzazioni 0 preferiti

Fiumi d'inchiostro perduto...

Nella notte delle Arietidi

s'insinua il cuore frastagliato

nei fiordi oscuri dei tuoi occhi.

Parlami ancora.

Polveri di Quadrantidi,

dalla profondità divampano i cieli

e sarà luce! Non dura a lungo la notte,

come ogni notte si spegne nell'aurora

e il mio cuore divide pezzettini

nei fiordi oscuri dei tuoi occhi...

Ardenti, laceranti.

Parlami ancora!

Gocciola su me

il miele e il fiele... 

Nell'oscurità della notte,

placido mormora il fiume.

Non più grilli, è acqua immane.

Ma greve non sia il tuo sognare.

Parlami ancora.


Carmen Cantatore

80 609 82

2 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Carmen Cantatore

Le sue ultime pubblicazioni:

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Vivi ogni giorno della vita come fosse l'ultimo. (Seneca)
Vivi ogni giorno della vita come fosse l'ultimo. (Seneca)
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 51
  • Ospiti: 987
54 Utenti 506 Articoli 642883 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop