Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

nuovapoesia.com

5 1 1 1 1 1 Gradimento medio 5.00 (Voti 1)
Scritto da Francesco Marco Narrastrofe. Pubblicato in Poesie il 25 Ott 2016.
Hot 937 visualizzazioni 0 preferiti

Hai ragione, amico mio,
ragion di luce sdraiata al sole.
Per te, non sono più io,
nella tua logica amichevole.

Avete ragione voi tutti,
infine ho perduto il senno.
Gran maestro tra farabutti,
ora l'ombra di un accenno.

Non posso certo dire che avete torto,
quel che sospinge a sospirare,
un agitare di fiato respirar nel corpo,
martellate dentro, che non potete ascoltare.

Se son pazzo d'andare fino in fondo,
e di follia dovessi poi precipitare,
cercando lei oltre il mondo,
morir d'amore sveglia un altro amare.

Di altri mali son già stato soffocato,
se i diavoli han già parlato, scegli Dio.
Ucciso a forza d'esser ammazzato,
oggi amo d'amore, respirar quel sospirato tuo.


Francesco Marco Narrastrofe

Autore: Francesco Marco Narrastrofe

61 352 64

2 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Francesco Marco Narrastrofe

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Iniuriam qui facturus est, iam facit. (Seneca)
Iniuriam qui facturus est, iam facit. (Seneca)
Carmen Cantatore - ha risposto al commento n. 731 di Morgana
  • Utenti Online: 5
  • Utenti Offline: 49
  • Ospiti: 428
51 Utenti 495 Articoli 511129 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop