Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1
Scritto da Gianfranco Pasanisi. Pubblicato in Poesie il 13 Ott 2016.
Hot 768 visualizzazioni 0 preferiti

Baumgarten è arguto zelatore:

non si compara mutuo   amore,

amor che vive, non si misura.                                            

Gli amanti s’esaltino

del supremo piacere

senza meditar futuro:                                   

felicità presente,

nota sincopata

non replicata

o forse clonata

per resistere a vita

o ad un sol attimo

fuggente, senza ferita.

Non domandarmi

cosa di noi sarà,

quale percorso avrà

la nostra esistenza

o se ad altri doneremo

le nostre gioie,

la nostra concupiscenza.

Ora amiamoci,

smarriti in noi stessi,

nel piacere più intimo

dei nostri corpi trepidanti,

paghi e pur desiderosi

di rinnovato convegno

che forse più non ci sarà

o   uniti più non ci vedrà.

Ombre s’addensano

nella notte di futuri rimpianti

che l’amore rischiara

e restituisce a nuovo giorno

luminoso e ridente.

Baumgarten è arguto zelatore:

non si compara mutuo amore.

L’amore non chiede

che all’amore

dell’altro sia uguale;

in amore si  conceda      

quel che di sé si può dare.

                                                                         Gianfranco PASANISI


Gianfranco Pasanisi

53 175 55

3 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Gianfranco Pasanisi

Le sue ultime pubblicazioni:

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
  • Nessun commento trovato
FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Abbiamo abbastanza religioni per odiare il prossimo, ma non per amarlo. (Jonathan Swift)
Abbiamo abbastanza religioni per odiare il prossimo, ma non per amarlo. (Jonathan Swift)
  • Utenti Online: 1
  • Utenti Offline: 49
  • Ospiti: 788
51 Utenti 497 Articoli 515768 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop