nuovapoesia.com


La libreria più grande del mondo!


La libreria più grande del mondo!

1 1 1 1 1
Scritto da Carmen Cantatore. Pubblicato in Poesie il 03 Set 2016.
Hot 1300 visualizzazioni 0 preferiti

 

E cenere fu sulle tue magre spoglie
che il dì peggior più non t'accoglie.
Ei a cremar s'appresta l'insano gesto
e sia per tutti di monito funesto.
Ma s'alza amaro all'orizzonte
a seguitar l'oscura via di Caronte
che mai fu resa al testimone l'onta
se sul fosco Santo più non conta.
Ed ecco in folla il tempio fu gremito
divisi nel pensier sia codardia o ardito.
Vedo bruciar le ceneri sotto la voglia
che a dir d'ipocrisia il verbo germoglia.
Mi colse il vespro in balenio d'incendio.
E cenere fu sui giorni del silenzio.


Carmen Cantatore

84 658 84

0 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Carmen Cantatore

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
  • Nessun commento trovato
FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Il cuore ha ragioni che la ragione non conosce. (B.Pascal)
Il cuore ha ragioni che la ragione non conosce. (B.Pascal)
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 53
  • Ospiti: 149
55 Utenti 546 Articoli 851314 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   

Cambia l'aspetto chiaro/scuro