nuovapoesia.com Scrittori e Poeti del Web

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1

Accedi per votare il brano


Gradimento medio 5.00(Voti 2)
Scritto da Cristiano Sias. Pubblicato in Poesie il 22 Ago 2016.
Hot 3185 visualizzazioni 1 preferiti

capelli rossi.jpg

 

Ho visto che pioveva
non sono uscito, perché pioveva
sono rimasto a guardare la tua foto
ho chiuso il libro e ti ho guardata
quell'ombra sul tuo viso
che ti faceva sembrare triste
ero io che ti fotografavo

ero io eri tu
eravamo noi
è strano pensarlo ora

dopo tanto tempo tante volte
che t'ho guardata
ho visto l'orologio
dietro di te immobile
come me e solo la mano trema
e quell'ombra ero io
ho posato la foto ho mangiato

ho bevuto un bicchiere di vino
rosso come i tuoi capelli
dolce come i tuoi occhi
fermi come il tempo
come quell'orologio
come le mura
e solo la mia mano trema

ero io eri tu
eravamo noi
lo siamo ancora

ho messo la foto nella tasca
al posto dei documenti
l'ho sentita con la mano
la mia mano la tua mano
ho lasciato il libro sul comò
il portafogli nel cassetto
e sono uscito
sotto la pioggia.

(C.Sias - nella foto particolare di Danae - Gustav Klimt )

 


Cristiano Sias

73 1059 80

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Guarda tutti gli scritti di Cristiano Sias

FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Non morirei mai per le mie idee, perché potrebbero essere sbagliate. (B.Russell)
Non morirei mai per le mie idee, perché potrebbero essere sbagliate. (B.Russell)
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 54
  • Ospiti: 269
58 Utenti 744 Articoli 1971136 Visite agli articoli 20 Web Links

Grazie da Nuovapoesia

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   Timeline