Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

Ogni acquisto aiuta Nuovapoesia

Ogni acquisto fatto tramite questo banner aiuta Nuovapoesia

1 1 1 1 1
Scritto da Luigi Simonetti. Pubblicato in Poesie il 11 Giu 2016.
Hot 1027 visualizzazioni 0 preferiti

cane.jpeg

 


s'è spento l'eco
dei passi fra le tombe
dispersa al vento
l'ultima preghiera
solo un assurdo sole
soffoca anche i fiori
ma nulla può per te
nel buio che t'opprime

ora è silenzio intorno
nemmeno un mormorio
solo un amico resta
qualche passo indietro
si guarda in giro
poi s'avvicina al marmo
dove tu sorridi
senza una ragione

è bianco il lungo pelo
come la fresca neve
d'un passato inverno
quando con te correva
e sempre senza affanno
tracciando solchi
pieni di stupore

il giorno se ne va
segue il destino
l'amico s'è sdraiato
e ancora ti è vicino
non ha più luogo
dove dar amore

resta con te
lo stanco muso
posato sulle zampe

resta a guardarti
mentre muore il sole.

 

 


Luigi Simonetti

9 109 10

0 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di Luigi Simonetti

Le sue ultime pubblicazioni:

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Primum vivere, deinde philosophari. (Aristotele)
Primum vivere, deinde philosophari. (Aristotele)
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 51
  • Ospiti: 1,604
54 Utenti 500 Articoli 548773 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop