Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1
Scritto da ester. Pubblicato in Poesie il 04 Giu 2016.
Hot 504 visualizzazioni 0 preferiti

 

 

 

La casa sulla scogliera

ha le finestre a oriente

per guardarti nel chiaror dell’alba

e con te respirare il nuovo giorno

 

Oltre la soglia invasa dal convolvolo

scendo silenziosa fino alla spiaggia

dove sonnecchiano le barche in secca

fra alghe sfilacciate e ciottoli di mare

 

Nascoste fra sabbia e sassi

ho raccolto due grandi conchiglie

In una conserverò gli aromi della notte

l’altra la riempirò di mare

per lavare la ferita del distacco

 

 

 

 

---------------------------------------------

(Mi dispiace di aver involontariamente aumentato il numero delle visite nell'inviare questa poesia, ma ho avuto problemi ad inserire la foto. Se non altro ho compreso dove stava l'ostacolo e ho risolto)

 

 

 

 

 

 

 

 

 


ester

Autore: ester

39 868 42

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
0 Non mi piace0

Guarda tutti gli scritti di ester

Le sue ultime pubblicazioni:

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
  • Nessun commento trovato
Qualcuno sulla pagina del mare traccia un segno di vita, figge un punto. Raramente qualche gabbiano appare. (M.Luzi)
Qualcuno sulla pagina del mare traccia un segno di vita, figge un punto. Raramente qualche gabbiano appare. (M.Luzi)
ester - ha risposto al commento n. 727 di La Notte
  • Utenti Online: 2
  • Utenti Offline: 48
  • Ospiti: 370
50 Utenti 492 Articoli 495331 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop