Stanco del cammino lumaca

e a mimare serpente

finalmente in tonfo al dirupo

e sotto pesci annoiati

mischiano amori negati

mentre su pietre muschiate

raganelle deliziate da spruzzi

schiaffeggiate dal vento

ansimano mimano amplessi

gracidano oscuri domani

 

Più a valle tutto si calma

camomilla gratuita

e il merlo acquaiolo gioca a dama

con larve e vanitoso si specchia

scrolla acqua in eccessi

e benedice la sorte

 

Arresa alla ruggine,ancora in piedi

la ruota del vecchio mulino

in basso estasiata a liquide carezze

in alto trespolo a passeri

e sosta di ghiri in vedetta,

con la coda a variare punti cardinali,

un tempo maestosa cuciva asini a some

ruotava croci d'aria e nuvole di farina

 

Singhiozzante e impaurito

atteso arriva al paese

obbligato a lavare peccati

e alcuni commessi fine a se stessi

e mai diedero accenno a breve sollievo

------------------------------------------

Da: Una Farfalla All'ombra Della Luna

www.santhers.com

0 Non mi piace0