rossogialloviolanero.jpg

 

Verso un po’ di vino nel bicchiere
sbuccio la pesca
ne taglio un pezzo e lo metto nel bicchiere
il sole illumina i tuoi capelli
taglio ancora un pezzo
poi un altro
e li lascio cadere nel vino
“cosa fai?” domandi
“è il mio segreto di lunga vita”
la luce brilla sul tuo sorriso
“sei matto”
“no, lo faceva mio nonno”
il riflesso mischia il rosso e il giallo
della pesca e del tuo rossetto
del vino e dei tuoi capelli
diventano viola attraverso il vetro
affondiamo con loro
aspetto che la pesca assorba il vino
che il vino si mescoli al succo
e che tu ti confonda con me
nel nostro amore
il nostro amore rosso giallo viola e nero
dove ci assorbiamo perché siamo diversi
non sto mangiando la pesca col vino
sto bevendo la vita dai tuoi occhi
è la tua pelle che mi ubriaca
non servirà a dimenticarti
spezzo la pesca nel vino
ma quello che si spezza è il cuore
il cuore rosso e giallo viola e nero
che non può dimenticarti
da bere così
colmo del tuo sapore
che lascia un vuoto ricco di te
ma tanto dolce
come un bacio
nel fondo del bicchiere.

2 Non mi piace0