Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Rosa Rossa



La rosa rossa scivola lentamente,
per un istante interminabile è dell'aria,
poi si posa dondolando sul suo corpo,
tingendolo del suo colore vivo.
La mano che l'ha lasciata ora è appoggiata al vetro,
rigato dalla pioggia e dallo sguardo,
sotto la fronte appoggiata le lacrime, dell'amore che non può avere.

L'amore dell'uomo si lascia vincere dalla stanchezza e scivola nel sonno,
l'amore della donna rimane vigile in attesa di un completamento,
avrebbe voluto il suo corpo avvolto tra le braccia,
e mani tenere sul volto al posto di questa pioggia,
e respirare al calore di un altro respiro,
invece del rimando freddo di una luce piovosa.

E le parole non esistono,
le parole muoiono in gola,
strozzate da troppi tentativi e
mani rapaci che ambiscono solo il piacere.

L'amore delle donne è come il mare che lambisce la spiaggia,
spinto da un vento costante e disposto ad apprezzare ogni insenatura.
L'amore dell'uomo è come guardare da un cannocchiale e spesso cambiare orizzonte.
Il tuo corpo trova un angolo tiepido ma distante,
la tua mente trova riposo nella rassegnazione,
la rosa rossa ritorna tra le tue dita.


L.L.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
3 Non mi piace0
4.3333333333333 1 1 1 1 1 Gradimento medio 4.33 (Voti 3)