Quindici anni di passione!
Toggle Bar

color

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1
Scritto da Cristiano Sias. Pubblicato in Note e pensieri il 18 Nov 2020.
146 visualizzazioni 0 preferiti


Questa logorante guerra quotidiana, perché di una guerra si tratta, una guerra subdola, a cui non siamo abituati, del tutti per tutti e tutti contro tutti, persino contro se stessi, potrebbe finire oggi, se ognuno di noi davvero lo volesse. Ma finché ci sarà solo uno, anche uno soltanto, fra miliardi di persone, che non  deciderà con noi, tutti insieme, di debellare questa pandemia, la pandemia non finirà mai. Vi dirà sicuro le sue ragioni, porterà tante motivazioni, stupide, o intelligenti, pure filosofiche o eticamente impeccabili, non importa, ma voi, qualunque cosa faccia o dica, sappiate che non potete zittirlo, né convincerlo, e allora guardatelo bene in faccia e poi allontanatevi, isolatelo se potete, perché costui, che ci sta facendo perdere il senno,  così convinto di essere la soluzione e non un problema...è il vero PERICOLO.

(Nell'immagine "Uomo solo" di I.Zaffardi 1985)


Cristiano Sias

Cristiano Sias

44 515 46

prova
1 Non mi piace1

Guarda tutti gli scritti di Cristiano Sias

Le sue ultime pubblicazioni:

Accedi o registrati per inviare un commento o partecipare
  • Nessun commento trovato
FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Iniuriam qui facturus est, iam facit. (Seneca)
Iniuriam qui facturus est, iam facit. (Seneca)
  • Utenti Online: 2
  • Utenti Offline: 48
  • Ospiti: 108
51 Utenti 495 Articoli 511483 Visite agli articoli

Grazie da Nuovapoesia

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop Timeline

Le ultima novità di Nuovapoesia sul tuo desktop