nuovapoesia.com Scrittori e Poeti del Web

nuovapoesia.com

1 1 1 1 1

Accedi per votare il brano


Gradimento medio 0.00(Voti 0)
Scritto da Cristiano Sias. Pubblicato in Note e pensieri il 21 Giu 2016.
Hot 6057 visualizzazioni 1 preferiti

 

Cos’è che vi eccita tanto nel fare del bene?  E’ forse l’amore per gli altri, un sincero senso di solidarietà, una bontà d’animo che trabocca, oppure quel sottile piacere del controllo, dell’esercizio di un potere, nell’affermazione di una personalità altrimenti frustrata dagli eventi della vostra vita personale e/o professionale? Perché io non sono come gli altri, che gli basta prendere e prendono, che non guardano in bocca al caval donato e non sputano nella minestra dove mangiano, perché accettare è umiliante, perché il cavallo può essere un imbroglio e nella minestra può averci già sputato il cuoco. E voi, che non siete che gentucola, alla pari della gente che aiutate, placando la vostra coscienza sotto un velo spesso di ipocrisia; cosa credete di aver fatto aiutando una persona, se poi non lottate contro ciò che l’ha messa in quella situazione, ma anzi lo favorite, giustificate quasi, lo votate anche, quel sistema che “è sempre stato così”, perché in fondo vi ha permesso di stare meglio di lui e di…aiutare uno più sfortunato, e questo vi fa stare bene, vi fa sentire meglio. Lo fate per voi stessi, non per loro…voi, VOI non vi salverete per questo, perché non siete belle persone, perché non arretrate di un passo in favore di nessuno, e perché la bontà sincera non chiede mai nulla in cambio, la bontà sincera non fa elemosine, ma difende la sua verità contro ogni falsità, ogni mediocrità e cattiveria. Meglio chi ti ha condannato, derubato, ridotto in questo stato con crudeltà e sadismo, in totale assenza di scrupoli,  perché almeno da lui sai cosa puoi aspettarti. Ma voi, VOI non siete che gentucola più sfortunata di loro, che avrebbe bisogno di essere aiutata più di loro, perché avete smesso di vivere, di amare, di sognare, per essere soltanto un piccolo, minuscolo e inutile ingranaggio di falsità e povertà spirituale che credete, poveri meschini, di guarire con un gesto di altruismo. Ma chi può farlo, se le voci degli invisibili non chiedono che pane? Solo voi potete farlo. E se voi non vi aiutate, che Dio vi aiuti.


Cristiano Sias

73 1059 80

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Guarda tutti gli scritti di Cristiano Sias

FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Non esistono fatti, ma solo interpretazioni . ( Nietzsche)
Non esistono fatti, ma solo interpretazioni . ( Nietzsche)
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 54
  • Ospiti: 318
58 Utenti 744 Articoli 1973108 Visite agli articoli 20 Web Links

Grazie da Nuovapoesia

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   Timeline