nuovapoesia.com

1 1 1 1 1

Accedi per votare il brano


Gradimento medio 5.00(Voti 4)
Scritto da Francesco Marco Narrastrofe. Pubblicato in Poesie il 19 Mag 2016.
Hot 5090 visualizzazioni 0 preferiti

Certi giorni sono soli e ciechi, 
al buio, già prima di una notte.

Dintorni mentono scorci falsi e sbiechi,
occhi, che l'intorno mangia e poi inghiotte.

Stridono obliqui i pensieri miei,
cigola quello tuo, nenia nel mio brusio.

Perché tu, qui non ci sei,
allora, non ci sono nemmeno io.


Francesco Marco Narrastrofe

61 352 64

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Guarda tutti gli scritti di Francesco Marco Narrastrofe

FaLang translation system by Faboba

Se questo sito vi piace, considerate di dare anche un piccolissimo aiuto per il suo sostentamento. Grazie



Se il proprio treno è in ritardo, la coincidenza partirà in perfetto orario.(A.Bloch, La legge di Murphy)
Se il proprio treno è in ritardo, la coincidenza partirà in perfetto orario.(A.Bloch, La legge di Murphy)

Guarda
le pagine personali

Pagine personali

Guarda le pagine personali

Pagine personali

Un po' di musica o radio?

La Playlist Nuovapoesia Ascolta la Web Radio
  • Utenti Online: 0
  • Utenti Offline: 54
  • Ospiti: 641
58 Utenti 744 Articoli 2033688 Visite agli articoli 20 Web Links

Grazie da Nuovapoesia

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop  Timeline

Le ultime novità di Nuovapoesia sul tuo desktop   Timeline