nuovapoesia.com


La libreria più grande del mondo!


La libreria più grande del mondo!

1 1 1 1 1

Log in to rate the song


Average satisfaction 4.00 (3 Votes)

 

 

Il sorriso e lo sguardo di lei, ancora oggi, illuminano i miei ricordi.

Nel vederla, sentii rimescolarmi il sangue: le note della musica divennero in un istante, per me, stille di rugiada posate, quale linfa rigeneratrice, su un fiore quasi avvizzito.

Prima di allora, credevo che non avrei più amato. Avevo vissuto una cocente delusione d’amore che mi aveva inaridito, mi aveva reso insensibile a qualsiasi richiamo d’affetto.

Invece, fin da subito, provai una incontenibile voglia di colmare il tempo tra la sua conoscenza e l’appartenenza a lei. Desiderai averla tra le braccia e, complice la melodia di quel disco, poco dopo la stringevo a me in un incerto ballo.

Indossava un vestito di fine tessuto e nel cingerla sentivo sotto le mani la morbidezza della sua pelle di velluto. Il profumo di lei mi inebriava e quando le nostre guance si sfiorarono, nella mia mente…era già mia.

Senza dir niente la guardai negli occhi. Lei, in silenzio, mi guardò dritto al cuore.

Nel paesaggio della campagna pugliese, allietato dal verso dei grilli, illuminato dalla pallida luna in novilunio dal chiarore d’argento, tra le ombre contorte di ulivi e l’odore di terra bruciata, ci donammo il primo bacio.

Dopo quella sera conobbi la felicità ed essa mi accompagnò lungo il cammino dell’esistenza di Liliana.

Abbiamo vissuto insieme la primavera della vita, qualche tiepido autunno, molte calde estati; ora viviamo un solo, lungo, eterno, rigido inverno.

In quell’incontro le nostre mani si toccarono e tenendocele strette intraprendemmo il cammino della nostra vita insieme.

Quanto durevole sarebbe stato il nostro comune percorso non c’era dato saperlo, allora.

Poi scoprii, fu doloroso, che il suo cammino sarebbe stato più breve del mio.

Spesso mi chiedo: perché il destino degli uomini, a volte, è così crudele?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5 Dislike3

About the Author Gianfranco Pasanisi

FaLang translation system by Faboba

If you like this site, considered to give even a small help for subsistence. Thank you



Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare. (Seneca)
Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare. (Seneca)
  • Online Users: 0
  • Offline Users: 52
  • Guests: 190
56 Users 578 Articles 868471 Articles View Hits

Thanks to Nuovapoesia

The latest news to Nuovapoesia on your desktop 

The latest news to Nuovapoesia on your desktop   Timeline

Change the light/dark look